Perché il Libra di Facebook può rappresentare un pericolo per l’economia ?

Perché il Libra di Facebook può rappresentare un pericolo per l’economia ?

La Bilancia di Facebook è attualmente nei titoli delle notizie economiche globali. E' stata al centro delle preoccupazioni nell'incontro tra ministri delle finanze e i banchieri centrali del G7, a Chantilly (Oise). Allo stesso tempo, la Camera dei rappresentanti e il Senato degli Stati Uniti stavano hanno ascoltato a lungo durante un audit David Marcus, il capo di Facebook per questo progetto di moneta digitale..

Il progetto della criptovaluta Libra basato sulla tecnologia Blockchain incontra molti critici in tutto il mondo, e questo per diversi motivi.

I politici temono per ciò un'entità come Facebook, che ha già avuto difficoltà in materia di trattamento delle informazioni riservate, potrebbe fare quando si tratta di denaro per una popolazione di oltre due miliardi di clienti. Nessun paese, ad eccezione della Cina e dell'India, che hanno vietato le criptovalute, conta più di un miliardo di abitanti.

Il timore principale di queste entità è che i controlli, attentamente messi in atto per diversi decenni, possano ora essere aggirati con il Libra. Pertanto, secondo il ministro delle finanze francese, Bruno Le Maire, qualsiasi sistema di pagamento istituito da Facebook deve essere regolato e soddisfare gli stessi standard contro il riciclaggio di denaro che si applicherebbero a qualsiasi altra valuta. Questa paura è in linea con quella di legislatori, banchieri, responsabili politici negli Stati Uniti e nel Regno Unito e, di recente, del Fondo monetario internazionale per quanto riguarda il Libra. Tutti hanno sottolineato che il Libra potrebbe consentire il riciclaggio di denaro sporco, innescare l'instabilità economica e diminuire l'importanza delle valute nazionali.

Anche i difensori delle criptovalute esprimono i loro dubbi sulla capacità di Facebook di gestire il Libra. In effetti, Facebook non ha alcuna esperienza come istituto finanziario, e non ha ancora dimostrato di aver appreso le lezioni necessarie dai suoi fallimenti in materia di sicurezza dei dati. Facebook dovrà trarre degli insegnamenti dalle proprie esperienze prima di poter progredire nell'adozione della criptovaluta Libra, e non può ignorare gli ostacoli e le minacce che affliggono il Libra: potenziali problemi di riservatezza, attacchi ai server di Facebook ... e che sarebbero catastrofici. In effetti, i social media sono una cosa, ma quando si tratta di soldi, come nel caso di una banca o di un servizio di pagamento, i problemi si aggravano esponenzialmente. Non appena un sito Web finanziario viene messo online, è soggetto a numerosi attacchi esterni che tentano di forzare l'ingresso. Facebook/Libra saranno sufficientemente pronti per questo tipo di attacco?

Tuttavia anche Facebook ha degli argomenti per mantenere il suo progetto contro le molte critiche e idee sbagliate sul Libra. In effetti, David Marcus ha parlato dell'inevitabilità di un servizio globale ispirato al modello della Libra,

«penso che se gli Stati Uniti non guidano l'innovazione nel campo della valuta digitale e dei pagamenti, altri lo faranno. Se non agiamo, potremmo presto vedere una valuta digitale controllata da altri i cui valori sono radicalmente diversi.»

Marcus evoca così la possibilità di una « guerra dell'innovazione nei pagamenti », che potrebbe creare più tensioni internazionali, alludendo a paesi come la Russia o la Cina che hanno sempre voluto soppiantare il dominio del paese. dollaro. La tecnologia Blockchain potrebbe fornir loro una soluzione accettabile.

Per i sostenitori del Libra, questo progetto sarebbe anche un modo per aiutare le popolazioni in cui c'è un'assenza di banche, ossia circa 1,7 miliardi di persone. Ma questo argomento potrebbe benissimo diventare la debolezza del Libra. In effetti, molti consumatori non possono accedere ai servizi finanziari a causa della mancanza di prove di identificazione, cosa che il Libra troverà difficile da gestire..

Gli argomenti di Facebook a favore del Libra, che promettono il rispetto delle normative internazionali e la non destabilizzazione dei mercati, non hanno ancora convinto le principali entità politiche ed economiche del mondo, anche se il suo lancio era inizialmente previsto per il 2020.

Ultimo aggiornamento il 19/08/19

Continuare questa discussione sul forum