Cosa Sono la Borsa e il Trading Di Azioni ?

Un marché boursier

Illustrazione: Un mercato azionario

Che cosa viene chiamato Borsa ?

Una borsa è, in generale, un luogo di incontro tra domanda e offerta. È un'istituzione, una sorta di organizzazione sociale con delle regole, pubblica o privata, che consente di scambiare beni o attivi e di fissare il loro prezzo.

Esistono le borse di commercio, in cui sono scambiate le merci (materie prime industriali, derrate alimentari, materie prime energetiche) e le borse valori, dove che vengono acquistati e venduti i titoli aziendali (azioni, obbligazioni).

Nel linguaggio di tutti i giorni, quando si impiega la parola « Borsa » si designano spesso le borse valori. È quindi a questa categoria che ci interesseremo.

Le Borse trattano titoli finanziari e prodotti derivati a livello globale. Le valute non fanno parte degli scambi di Borsa. Esse sono negoziate sul mercato dei cambi (Forex).

Esistono più piazze borsistiche al mondo, e le più importanti in termini di capitalizzazione di mercato sono la Borsa di New York, la Borsa di Londra e l'Euronext di Parigi.

Le originibourse de bruges

La parola « Borsa » così come viene oggi impiegata avrebbe fatto la sua comparsa agli inizi del XIVe secolo quando i mercanti si recavano sulla piazza che portava il nome della famiglia Van der Beurse, a Bruges nelle Fiandre per condurre lì i loro affari. La frase « andare alla Borsa » è entrata in questo modo nel linguaggio corrente.

A cosa serve la Borsa?

bourseLa Borsa è in primo luogo uno strumento di finanziamento e di investimento ma permette anche di gestire il rischio e la liquidità dei titoli.

Le imprese se ne servono per finanziarsi e per investire mettendo in contatto direttamente la domanda e l'offerta di capitale. Esse accedono a delle risorse finanziarie per mezzo dell'inserimento in Borsa o con degli aumenti di capitale. Per far queste esse emettono delle azioni o obbligazioni sul mercato detto primario.

Gli investitori che hanno una capacità di risparmio positiva si servono della Borsa come luogo per il risparmio, diventando azionisti o creditori di aziende private, oppure ancora creditori delle autorità pubbliche. Essi possono investire direttamente nel mercato primario oppure orientarsi verso il mercato secondario sul quale vengono negoziati i titoli già emessi.

La Borsa consente la gestione del rischio trasferendolo tramite negoziazioni di azioni e obbligazioni. Gli investitori possono proteggersi dal rischio anche usando dei prodotti derivati (Swaps, Forwards, contratti a termine, opzioni).

La Borsa aumenta la liquidità dei titoli rendendoli negoziabili, e ciò ha come conseguenza quella di attrarre un maggior numero di investitori.

Un altro ruolo della Borsa è quello di servire da indicatore economico, misurando il valore attribuito dal mercato ad un’impresa, permettendo quindi di dare un’indicazione sull’evoluzione generale della situazione economica di un paese.

Infine, la Borsa è uno strumento di controllo per le società quotate, la cui pubblicazione dei conti è strettamente regolamentata, e tali imprese sono portate a diffondere le informazioni che possono avere un impatto sul prezzo delle loro azioni.

Principi della Borsa

Oggi, quando si parla della Borsa, ci si riferisce generalmente ad una piazza finanziaria in cui sono scambiati dei valori. La Borsa è in effetti un luogo si scambio. E il posto, fisico o virtuale, dove si incontrano la domanda e l’offerta.

E' quindi sul mercato di Borsa che si trovano da una parte gli investitori e dall'altra gli attori economici che hanno bisogno di finanziamenti.

La domanda proviene da delle persone che hanno delle capacità di finanziamento, e che vogliono fare dei piazzamenti, che vogliono investire. Può quindi trattarsi sia di privati, aziende, Nazioni o anche investitori istituzionali, quali banche, assicurazioni, fondi di investimento, fondi pensione, ecc.

L’offerta emana dalle imprese o dagli Stati che hanno bisogno di finanziamenti per poter sviluppare le loro attività. Essi emettono dei titoli finanziari che vengono acquistati dagli investitori.

La transazione viene effettuata attraverso l'emissione di prodotti finanziari che vengono acquistati dagli investitori. Sono le differenze tra l'offerta e la domanda che influenzano direttamente i prezzi delle azioni e quindi determinano i valori di borsa.

Funzionamento della Borsa

La Borsa si divide in più mercati:

Il mercato primario. In qualche modo il mercato del « nuovo » dato che corrisponde all’inserimento in borsa dei titoli di un’impresa. I titoli possono essere di diversi tipi: sottoscrizione à un’offerta pubblica iniziale in Borsa (quotazione), aumento di capitale (azioni) o delle emissioni di obbligazioni (titoli di debito).

Il mercato secondario può essere considerato come il mercato « dell’occasione ». L’emettitore diretto non è più coinvolto, e si parla qui di una rivendita di prodotti diversi. I più conosciuti sono le azioni, le obbligazioni e i prodotti monetari.

Il mercato degli scambi, ugualmente chiamato il Forex (contrazione di FOReign Exchange), che è il mercato sul quale si ritrovano coloro che vogliono vendere o comprare una valuta contro un’altra valuta.

Ci sono anche altri mercati come i mercati correnti, i mercati ristretti, i mercati a termine, ecc ... a seconda delle condizioni alle quali vengono scambiati i prodotti finanziari.

Il trading delle azioni

Tutte le società a responsabilità limitata emettono delle azioni ma solo quelle di più grandi dimensioni e le più attraenti sono quotate in Borsa. Sono in particolare le imprese del CAC 40, (Cotation Assistée en Continu-Quotazione Assistita in Continuo) che raggruppo le 40 più importanti capitalizzazioni borsistiche quotate alla borsa di Parigi. Gli indici come il CAC 40 sono degli indicatori che misurano le prestazioni complessive del mercato o del settore, ma gli indici possono essere influenzati anche da dei fattori più soggettivi.
Così, per Françoise Giroud, la fondatrice del magazine L'Express, nel 1953, la borsa non rappresenta l’economia reale:

"La borsa non traduce lo stato dell’economia, bensì la psicologia degli investitori."

Nella maggior parte dei casi, le transazioni di borsa, cioè il trading, si fa con delle azioni. Un azione è una parte del capitale di un’impresa che può essere venduto o riacquistato ed il cui prezzo varia in relazione all’offerta, alla domanda ed alle prestazioni dell’impresa. In passato, la borsa di Parigi era come un mercato delle aste, aperto al pubblico. Oggi, è obbligatorio passare attraverso un intermediario autorizzato, al fine di investire in azioni.

La Borsa svolge un ruolo fondamentale nell'economia globale del giorno d'oggi, le aziende qui trovano alcune dei capitali necessari per la loro espansione, mentre lo Stato qui finanzi il deficit dei suoi conti.

Le principali piazze borsistiche del mondo sono l’Euronext (di cui fa parte la borsa di Parigi), il London Stock Exchange, il NASDAQ di New York, la Borsa di Tokyo.

Ultimo aggiornamento il 28/12/16

Continuare questa discussione sul forum