La Psicologia Del Trader – Consigli e Astuzie Per il Trading Online

psychologie du traderLa psicologia è uno dei punti chiave che condizionano la riuscita di un trader. In particolare, è essenziale che un trader sappia mantenere la lucidità dopo aver realizzato dei profitti. I trader neofiti commettono spesso l’errore di non tenere conto di questo aspetto, ma occorre ricordare che se non si affronta il trading con le condizioni psicologiche appropriate, l’esperienza può diventare molto negativa.

E’ necessario cercare di comprendere le motivazioni psicologiche che presiedono all’attività del trading. Occorre collocare il problema nel suo contesto, al fine di evitare errori e di minimizzare il più possibile i rischi. Infatti, è l’associazione di una strategia di trading appropriata, una somma di denaro adeguata e un buono stato psicologico che vi porterà al successo. Il giusto equilibrio tra tutti questi ingredienti vi trasformerà nel trader vincente che volete diventare.

Ecco, allora, degli esempi di problemi che i debuttanti si trovano spesso a fronteggiare :

La paura di perdere denaro:

L'ego di un trader passa pesa moltissimo sulle decisioni che dovrà prendere. E’ così che un trader si impedisce di liquidare una posizione evidentemente perdente. Negando l’evidenza, per non dover riconoscere di aver commesso un errore, mantiene la sua posizione aperta e si obblighi così ad aumentare le sue perdite.

Liquidare troppo presto:

Spesso, i trader neofiti liquidano le loro posizioni in maniera troppo impulsive. Ciò si spiega, generalmente, con una mancanza di sicurezza nella propria strategia personale. Confrontandosi con lo stress generato dal movimenti costanti del mercato, il trader si sente sollevato dal vendere le sue posizioni, spesso troppo presto. Rinuncia, così, a dei profitti che avrebbero potuto attenderlo se avesse aspettato più pazientemente.

Non capire quando uscire:

Questo problema ingloba due casi.

Il primo caso corrisponde all’ipotesi in cui il trader è sovraeccitato per i guadagni importanti ricavati dalla sua posizione e sceglie dunque di mantenerla aperta, nonostante l’instabilità dei prezzi. Molto spesso, il trader finisce per perdere tutti i guadagni, rischiando di finire col conto in rosso.

L'altro caso si verifica quando il trader rifiuta di accettare un suo errore. Mantiene la sua posizione aperta e aspetta un’inversione per compensare le sue perdite. Ma quest’inversione potrebbe benissimo non verificarsi mai.

La dipendenza :

Realizzare dei guadagni provoca un’eccitazione che può trasformarsi in dipendenza. Tale dipendenza può portare a non tenere più in conto le perdite imminenti. C’è il pericolo reale di perdere tutto, in questo caso.

Sentirsi colpevole di aver realizzato troppi profitti:

Ci sono dei trader che a causa della mancanza di sicurezza si sentono colpevoli rispetto ai profitti che hanno realizzato, in particolare quando ne realizzano più di quanti se ne aspettavano. Hanno la tendenza, dunque, a frenare i loro investimenti.

Revocare troppo spesso la propria strategia d’investimento:

E’ ciò che si verifica quando un trader immagina di non trovare alcun rischio in un contesto che è per natura incerto. Per evitare ciò, è importante che il trader assimili bene il concetto che è semplicemente inevitabile subire delle perdite. Esse sono una parte connessa all’attività del trading e non si deve cercare di ignorarle. In ambito di trading, il successo risiede interamente nel fatto che i profitti, quando ce ne sono, compensano le perdite e realizzano un guadagno.

Per riuscire in tale attività, è fondamentale accettare che errare è umano e che tutti prendono una cattiva decisione, a volte. Accettare questo, vuol dire autorizzarsi a prendere delle sconfitte e ad analizzare i prori errori per non ripeterli..

 

Ultimo aggiornamento il 01/12/16

Continuare questa discussione sul forum