Il buono ed il cattivo trader

Il buono ed il cattivo trader

Molte persone percepiscono un certo fascino verso l'attività di trading, tuttavia non è dato a tutti essere un buon trader. Per avere successo in questo campo, è essenziale avere certe qualità, così come è necessario rispettare alcune regole d'oro che permettono di padroneggiare e ottimizzare questi movimenti di trading.

La gestione del rischio e le emozioni sono più strettamente collegate di quanto possa sembrare.

Infatti, i trader sentono delle forti emozioni durante i periodi di trading. Ora, secondo alcuni studi scientifici che sono stati condotti, i trader che hanno delle reazioni emotive più forti in relazione ai loro profitti quotidiani vanno incontro ad un successo minore, è quindi importante poter regolare le proprie emozioni nel trading. Alcuni trader parlano anche dell'importanza dell'intuizione. Tuttavia, è molto difficile dimostrare scientificamente lo sviluppo dell'intuizione in ogni individuo e il suo reale impatto sui risultati di trading. Un altro fattore di successo nel trading potrebbe essere di natura fisiologica, legato in particolare al testosterone. Ad esempio, gli studi suggeriscono che più alto è il livello di testosterone, maggiore è l'assunzione di rischi finanziari.

Tuttavia, il complesso di studi condotti nel campo della neuro finanza non consente in nessun modo di stabilire in modo chiaro il legame tra le prestazioni di trading e le caratteristiche umane.

Tuttavia, il rispetto di determinate regole consente generalmente di essere considerato come un buon trader:

#1 – Considerare il trading come un vero e proprio business,

che comprende pertanto dei guadagni, delle perdite, delle conseguenti ore di lavoro, dei rischi e delle incertezze. Per avere successo con il proprio business di trading è quindi importante avere una visione strategica a lungo termine così come un dettagli delle azioni da condurre per arrivarci.

#2-Pianificare sempre la propria attività di trading ed eseguirla senza cambiarla.

E' essenziale preparare un piano di trading con regole precise e definite per gestire il proprio trading online. Questo piano deve essere ugualmente basato su delle precise ricerche e su una vera osservazione del mercato. Una volta implementato il trading, è necessario sforzarsi di seguire la linea guida che si è scelta senza deviare, improvvisare o ancora essere guidati dalle emozioni.

#3- Non rischiare ciò che non ci si può permettere di perdere.

Il rischio fa parte del trading e succede di perdere delle somme importanti. Una sola perdita non deve far suonare un campanello di arresto per le proprie possibilità di trading, ed è quindi è importante misurare il rischio per non mettersi finanziariamente in pericolo.

#4 – Trarre vantaggio dalla tecnologia.

Gli strumenti messi a disposizione per il trading online sono sempre più precisi e affidabili. E' quindi importante padroneggiare bene tutti gli strumenti tecnologici a disposizione ed usarli nel loro pieno potenziale, essendo il trading una competizione, si deve rimanere in cima.

#5 –Avere una strategia di uscita.

Prima di entrare in qualsiasi posizione, un trader deve avere definito perfettamente la sua strategia di uscita, che è anche inclusa nel suo piano di trading. Questa strategia di uscita dovrebbe essere pensata sia in caso di guadagno che di perdita. Può essere definita in termini di denaro, ma anche di durata di una posizione, oppure ancora in termini di movimenti particolari del mercato... i criteri sono numerosi e devono essere definiti in anticipo.

Queste poche regole d'oro consentono ai trader di costruire sul lungo termine una strategia di trading a loro proprio vantaggio, la quale farà di loro dei « buoni » trader. L'impulsività, la mancanza di pianificazione o anche un'eccessiva assunzione di rischi sono tutti dei comportamenti che sicuramente daranno dei risultati scadenti, e dei quali qualsiasi trader deve quindi diffidare.

 

Ultimo aggiornamento il 11/05/17

Continuare questa discussione sul forum