Insolito : dei clienti cinesi prendono in ostaggio i dipendenti di un broker Forex

Insolito : dei clienti cinesi prendono in ostaggio i dipendenti di un broker Forex

E’ una tra le situazioni tra le più insolite quella che si è svolta negli uffici di Shanghai del broker online australiano USGFX. Infatti, dei clienti cinesi molto scontenti dei servizi del broker online, hanno deciso di procedere con uno sequestro di ostaggi.

Nei fatti, sono tra 30 e 50 i clienti dei servizi di trading online USGFX che si sono introdotti mercoledì scorso negli uffici di Shanghai. Il motivo del loro ingresso è una domanda di rimborso per la perdita di una considerevole somma di denaro (circa 2,6 milioni di dollari) a seguito di un trade tra i dollari australiani e dollari statunitensi, per il quale addossano la colpa al broker online. E per esprimere al meglio le loro lamentele, hanno deciso di sequestrare questi dipendenti.

Durante la presa di ostaggi, alcuni dipendenti sono stati rilasciati ma altri sono ancora prigionieri di questi clienti insoddisfatti, i quali chiedono che le loro lamentele vengano prese in considerazione, e che vogliono essere rimborsati per le loro perdite. A priori, tre dipendenti di Cina e Taiwan sono quindi rimasti nelle mani dei rapitori. Ciò che preoccupa molti dei dirigenti di USGFX è sia la durata drammatiche di questa presa di ostaggi, così come la mancanza di reazione da parte delle autorità cinesi, che non sono intervenute per far rilasciare i dipendenti ancora trattenuti dai clienti insoddisfatti.

Il direttore marketing di USGFX ha quindi dichiarato :

« è una chiara violazione della legge quella di trattenere delle persone contro la loro propria volontà. Avrei immaginato che la polizia intervenisse a questo punto. Continuiamo a lavorare a stretto contatto con le autorità per porre fine a questa situazione. »

Sono stati messi online dei video per mostrare la realtà della situazione.

usgfx hostages china

usgfx hostage cina

Quanto all’organismo di regolazione finanziaria australiano, l’ASIC, esso ha confermato di seguire la situazione, nonostante sembri farlo in maniera assai lontana.

Resta da vedere se il broker online accederà all'applicazione di questi clienti scontenti per ottenere la liberazione degli ultimi impiegati prigionieri, e, qualora non fosse così, come finirà questo affare, molto insolito nel mondo del trading online.

Notizia da seguire...

Ultimo aggiornamento il 08/08/17

Commenti (0)

Scrivere un commento