Qual è il deposito minimo per aprire un conto di trading ?

Qual è il deposito minimo per aprire un conto di trading ?

L'apertura di un conto di trading richiede solitamente il deposito di una prima somma di denaro per convalidare il conto e renderlo attivo. Ma questa modalità è diversa da un broker online a un altro. Dobbiamo quindi studiare che cosa offre ogni broker online prima di decidersi ad aprire un conto con uno o con l'altro, e iniziare a investire online in delle attività finanziarie.

Per i nuovi trader, è consigliabile iniziare a fare trading utilizzando i conti demo. Questi conti permettono di essere in condizioni di trading reali ma con una somma di denaro virtuale da investire per allenarsi, per iniziare a testare le proprie strategie di trading e familiarizzare con la piattaforma di trading utilizzata. Una volta completato questo primo passaggio e confermata la volontà di scambiare, è necessario aprire un conto reale presso uno dei broker online. Generalmente ciascun broker offre diversi tipi di conto a seconda del profilo dei trader, delle somme da investire, della regolarità dell'attività. Pertanto, mentre alcuni conti sono realmente rivolti ai trader amatoriali, altri sono riservati ai trader professionisti. A seconda dell'account scelto, le condizioni non sono le stesse. Le commissioni e le spese, con le quali si remunerano i siti online, saranno diverse. Allo stesso modo il deposito minimo da investire all'apertura del conto può variare. Alcuni broker offrono di aprire un conto senza un deposito minimo.

Questo problema del deposito minimo è molto importante e va di pari passo con la questione del budget dedicato al trading online. Deve essere chiaramente definito prima di iniziare a fare trading e svolgerà un ruolo importante nella scelta del broker. In effetti, se un trader ha 2500 euro da investire, è inutile che testi una piattaforma di trading in cui l'investimento minimo è, ad esempio, di 10.000 euro. Occorre quindi informarsi bene a monte per evitare delle cattive sorprese, e tenere a mente il deposito minimo forex sia su un conto demo che su un conto reale.

Quindi, confrontando i broker, osserviamo che il deposito minimo varia molto da un broker all'altro. In effetti, la maggior parte dei broker online preferisce un investimento consistente fin dall'inizio, il che può naturalmente costituire un ostacolo al passare attraverso i loro servizi. Al contrario, alcuni broker non richiedono un deposito minimo, ed è quindi possibile iniziare da zero. In questo caso, è sufficiente aprire un conto di borsa, e spesso il broker dà 25 o 50 euro di bonus di benvenuto. Questo tipo di conto è rivolto principalmente ai trader che non hanno ancora molta esperienza o conoscenze. Un'altra opzione spesso proposta sono i micro-conti. Questi tipi di conti consentono agli investitori di iniziare con 10 euro o con delle taglie di contratto da 0.01 lotti.

Quindi, maggiore è il deposito minimo richiesto, più importanti sono le funzionalità offerte. In generale, se il deposito minimo ruota attorno ai 200 euro, è possibile fare trading CFD o di opzioni binarie in aggiunta a quello Forex, ad esempio. Questi conti sono quindi per i più esperti. Allo stesso modo, i conti il cui deposito minimo è di 1000 euro sono molto spesso offerti con spread molto stretti e sono riservati ai professionisti.

Il deposito minimo è un elemento importante da considerare quando si sceglie il proprio broker online. Ciò deve anche far parte delle informazioni essenziali da conoscere prima di provare a testare la piattaforma di trading.

Ultimo aggiornamento il 26/11/18

Continuare questa discussione sul forum