Cos’è il Trading Di ETF?

etfGli ETF in breve

ETF è l’acronimo inglese di Exchanged Traded Funds. In Italia, gli ETF sono più comunemente designati con il termine di trackers.

I trackers sono dei veri e propri fondi indicizzati quotati in borsa che replicano l'andamento di un indice come il CAC 40 o l'Euronext 100. Sono dei prodotti semplici che vengono acquistati e venduti nel corso della giornata alle condizioni istantanee del mercato, allo stesso modo delle azioni e con delle spese di intermediazione identiche.

Principi degli ETF

Gli ETF sono dei prodotti trasparenti che mirano a replicare la performance di un indice di borsa. Un ETF riflette una frazione dell'indice che segue. Ciò significa che un ETF che riflette 1/1.000mo di un indice vale 45 euro quando questo indice vale 4 500 punti. Se questo indice passa a 5 000 punti, il valore dell'ETF si porta quindi a 50 euro. Questo vale anche quando l'indice diminuisce.

Gli ETF possono includere degli indici di mercato e piazze finanziarie mondiali (es :  CAC 40, Dow Jones). Ma esistano anche degli indici settoriali (es :  l'industria farmaceutica, l’high-tech, la sanità) oppure degli indici delle materie prime (es : l'oro, l’argento).

Un fondo ETF viene gestito in maniera da essere costantemente investito nell’indiche che rappresenta, qualsiasi sia il numero dei titoli circolanti e qualsiasi siano i livelli delle sottoscrizioni ed il livello dei riacquisti.

L'interesse degli ETF per i privati

Uno dei vantaggi degli ETF è che sono quotati in Borsa, e questo consente di entrarci e uscirci semplicemente inviando un ordine di acquisto o di vendita sul mercato. Ciò si fa rivolgendosi al proprio broker abituale. Come le azioni, anche gli ETF hanno un numero di identificazione internazionale (ISIN) che semplifica in maniera notevole la stipula di un ordine. Il prezzo di ogni ETF (all'occorrenza, si parla di valore liquidativo) viene calcolato quotidianamente, una volta al giorno. Tuttavia, si può calcolare matematicamente il valore dell'ETF in funzione dell'evoluzione dell'indice sottostante. E' partendo da questo calcolo matematico che gli investitori comprano e vendono continuamente e alimentano il mercato.

Un altro vantaggio di questo prodotto è che permette ai risparmiatori di accedere alla prestazioni di un centinaio di azioni acquistando alcuni ETF. Puntando solo poche decine o poche centinaia di euro, siamo in grado di raggiungere lo stesso livello di diversificazione dei portafogli più grandi. Ciò consente ai piccoli investitori di accedere a una sana diversificazione del proprio portafoglio, e quindi di metterlo al sicuro, dal momento che la diversificazione costituisce l’abc della gestione di un portafoglio di azioni.

Infine, gli ETF permettono di beneficiare dei dividendi. Effettivamente, gli ETF contengono i valori (le azioni) degli indici che « tracciano » e percepiscono quindi i dividendi da essi versati. I dividendi vengono quindi versati da una a due volte all’anno (questo viene definito dal gestore del fondo) ai possessori di ETF, oppure reinvestiti nel fondo (e quindi nell'indice).

 

Trova i Migliori Brokeraggio Online di ETF

Ultimo aggiornamento il 27/12/16

Continuare questa discussione sul forum