Che cos’è il day trading ?

Che cos’è il day trading ?

Definizione

Il day trading è uno stile di trading che consiste nell'aprire e chiudere delle posizioni nella stessa giornata. Non si tratta necessariamente di aprirle al mattino e chiuderle la sera. A partire dal momento in cui le transazioni sono aperte e chiude tra l'apertura e la chiusura dei mercati, stiamo parlando di day trading. Lo si chiama anche il trading intraday. Un altro modo di vedere le cose è il seguente: se durante la notte o durante il fine settimana non si avete delle posizioni aperte, allora fate del day-trading.

Vantaggi e inconvenienti

Questo tipo di trading presenta alcuni vantaggi, ma anche degli inconvenienti. 

In primo luogo, chiudere obbligatoriamente le proprie posizioni su base quotidiana prima della chiusura dei mercati permette di limitare l perdite, e questo è uno dei principi chiave del trading. Anche se una posizione è perdente, si taglia la posizione e si riparte da zero il giorno successivo. Ciò consente quindi di gestire i rischi più da vicino. Inoltre, è possibile cumulare i trade vincenti e avere una sensazione di invincibilità. Inoltre, vedere che i propri benefici aumentano molto velocemente può essere molto stimolante. Inoltre, mantenere aperta una posizione durante la notte ha un costo. Pertanto, facendo del day-trading si evita di pagare delle spese supplementari.

Tuttavia, gli eccessi del day-trading possono essere numerosi, ed è facile caderci dentro. Le posizioni devono essere mantenute per poco tempo, al massimo un giorno, le variazioni del mercato sono generalmente molto deboli. Inoltre, al fine di generare profitto, occorre utilizzare un minimo di leva. Ciò può diventare rapidamente pericoloso: con un effetto leva forte, una bassa volatilità può consentire un guadagno elevato, ma anche una grande perdita. 

D'altra parte, il day-trading spesso comporta un gran numero di transazioni, per il semplice fatto che qualunque cosa accada, le posizioni devono essere aperte e chiuse nello stesso giorno. Un trading di tipi scalping, ad esempio, necessita di numerosi trades. In tutti i casi, ciò comporta un costo aggiuntivo. Ad ogni transazione occorre pagare delle spese di intermediazione, e delle spese collegate allo spread, vale a dire la differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita. Aggiunto a questo l'effetto leva, il day-trading paga a caro prezzo il suo trading quotidiano. Occorre quindi duplicare gli sforzi per generare un guadagno reale e recuperare tutti i costi sostenuti.

Un altro punto da non trascurare è la costante attenzione che il day-trading richiede. Gli sforzi di concentrazione sono intensi, e lo stress continuo. Le posizioni vengono prese su un breve orizzonte temporale, tipicamente pochi minuti o ore, il trader deve assolutamente prestare attenzione ai più piccoli movimenti di mercato. Ciò necessita in definitiva di un sacco di tempo ed energia.

Qualche suggerimento

Il day-trading non è adatto a tutti. Un buon trader a lungo termine può molto facilmente andare male nel breve termine, e viceversa. Inoltre, la tecnologia giocherà un ruolo importante nel trading intraday. Questo è il motivo per cui l'analisi tecnica è tanto più importante quanto più corto è l'orizzonte temporale. Infatti, i fondamentali giocano un ruolo molto piccolo in questo tipo di trading, e ci si appoggerà al contrario sul comportamento del mercato e dei prezzi. 

Questo tipo di trading è usato anche come strategia sulla pubblicazione delle notizie economiche. Sapendo che ad una precisa ora verrà pubblicata un'informazione importante, ci si può posizionare di conseguenza e approfittare dei movimenti che precedono o seguono la pubblicazione.

Infine, occorre essere consapevoli di una cosa: la maggior parte dei trader e degli investitori non fanno del day-trading. Mantengono le posizioni per più giorni, mesi o addirittura più anni.

Trova i Migliori Brokeraggio Online di Forex

Ultimo aggiornamento il 02/03/17

Continuare questa discussione sul forum